Raised by Wolves: la star di Vikings Travis Fimmel nella serie tv di Ridley Scott!

Dopo aver infiammato i fan di Vikings con la sua presenza, Travis Fimmel reciterà nella serie di Ridley Scott Raised by Wolves.

La star di Vikings Travis Fimmel sarebbe stato ingaggiato da Ridley Scott per recitare nella sua serie fantascientifica Raised By Wolves, prodotta per TNT. La serie drammatica segnerà il debutto di Ridley Scott alla regia di una serie tv, mentre Aaron Guzikowski sarà sceneggiatore e showrunner.

Raised by Wolves racconterà la storia di due androidi che devono crescere dei bambini umani su un misterioso pianeta vergine la cui colonizzazione viene messa a rischio a causa delle differenze religiose. Gli androidi scoprono che controllare ciò in cui credono gli individui è un compito pericoloso e difficile.

Scott si occuperà per la prima volta di un progetto televisivo prodotto dalla sua Scott Free Productions in associazione con Studio T e Madhouse Entertainment. Il regista ha dichiarato di essere rimasto entusiasta dall'originalità che contraddistingue lo show, in grado di creare un mondo unico e ricco di immaginazione e "personaggi alle prese con domande esistenziali: Cosa ci rende umani? Cosa costituisce una famiglia? Cosa accadrebbe se potessimo ricominciare e cancellare i problemi che abbiamo causato al nostro pianeta? Riusciremmo a sopravvivere? Faremmo di meglio? Considerando la programmazione coraggiosa e di qualità di TNT, sembra il luogo perfetto per questo tipo di ambiziosi progetti televisivi".

L'ingaggio di Travis Fimmel segue l'annuncio della cancellazione della serie Vikings, che ha gettato nella disperazione i fan.

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Raised by Wolves: la star di Vikings Travis...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Travis Fimmel su Vikings: “I figli di Ragnar se la cavano bene anche senza di me”
Vikings 5, recensione seconda metà di stagione: La mancanza di Ragnar continua a farsi sentire