Bohemian Rhapsody

2018, Drammatico

Bohemian Rhapsody, record di recensioni negative per un vincitore ai Golden Globes

Per il sito Rotten Tomatoes Bohemian Rhapsody è il film ad aver vinto il Golden Globe con la media di recensioni positive più bassa dal 1986 in poi.

Marica Lancellotti

Durante la cerimonia degli ultimi Golden Globes ad essere premiata è stata la musica: tutti si aspettavano la vittoria di A Star is Born e invece a sorpresa Bohemian Rhapsody ha soffiato a Bradley Cooper due importanti statuette, come miglior film e per il miglior attore protagonista. Eppure una piccola "rivincita" per Lady Gaga e compagni è arrivata grazie a Rotten Tomatoes, che dichiara: Bohemian Rhapsody è il film ad aver vinto il Golden Globe con il record di recensioni negative da 33 anni a questa parte.

Bohemian Rhapsody Gwilym Lee Rami Malek Ben Hardy

Secondo il famoso aggregatore di recensioni - che raccoglie i pareri critici del pubblico e dei professionisti del settore per poi farne una media e decretare se il film è "Fresh" o "Rotten" - Bohemian Rhapsody detiene al momento la percentuale più bassa di review positive tra tutti i vincitori della statuetta per il miglior film da tre decenni a questa parte. Il film sui Queen (potete leggere qui la nostra recensione di Bohemian Rhapsody), infatti, detiene il 62% di recensioni favorevoli ed è appena sopra la soglia del "Fresh". Per raggiungere questo risultato, però, ci sono volute diverse settimane: nonostante si sia rivelato un successo clamoroso al botteghino, Bohemian Rhapsody ha passato parecchi giorni bui tra i film catalogati come "Rotten".

Bohemian Rhapsody

Si consoli, però, Rami Malek: Robert Redford e Maryl Streep avevano ottenuto un risultato peggiore con La mia Africa nel 1986. Il film era stato premiato come migliore pellicola drammatica ai Golden Globes di quell'anno, ma per Rotten Tomatoes raggiunge appena il 60% di critiche positive, il che vuol dire il minimo per non essere catalogato come non riuscito. C'è da dire, però, che nel 1986 l'opera di Sydney Pollack non soltanto si aggiudicò il Globo d'oro ma fu addirittura insignita dell'Oscar al miglior film. D'altronde c'è chi, nella storia, ha ottenuto un risultato ancora più misero: su 149 vincitori, Bohemian Rhapsody è 128° in questa speciale classifica di Rotten Tomatoes, che si chiude con l'epica biblica de La tunica, film del 1953 con Richard Burton. Sul sito di recensioni gode di un vergognoso 33%, vale a dire che è ampiamente catalogato come brutto, ma nell'anno del suo rilascio, oltre al Golden Globe si portò a casa ben due Oscar.

Leggi anche: Bohemian Rhapsody agli Oscar 2019: quali sono le chance del film su Freddi Mercury?

Bohemian Rhapsody, record di recensioni negative...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Bohemian Rhapsody ai Golden Globes 2019: il regista escluso dai ringraziamenti risponde con un post velenoso
Rami Malek ignorato da Nicole Kidman ai Golden Globes? Ecco la verità!