Tramonto

2018, Drammatico

3.0
Tramonto (2018)
Genere
Drammatico
Durata
Regista
Uscita ITA

Irisz Leiter si reca a Budapest per iniziare una carriera come sarta. Quando arriva nel negozio di cappelli di proprietà dei suoi genitori, che sono morti, incontra il loro precedente socio, Oszkar, scoprendo di avere un fratello di cui non era a conoscenza. I suoi tentativi di trovarlo faranno emergere una serie di segreti, mentre la nazione si prepara al caos della guerra imminente.



#Tramonto: gli spettri dell’Europa alla vigilia della Prima Guerra Mondiale nel claustrofobico dramma di László Nemes
Perché ci piace
  • Una messa in scena immersiva e claustrofobica, perfetta nel trasmettere lo smarrimento della protagonista.
  • Il fascino ermetico e i numerosi elementi di suggestione di un racconto che invita lo spettatore a perdersi nei suoi meandri.
  • L’ottima interpretazione di Juli Jakab, che regge sulle proprie spalle il peso di tutto il film.
Cosa non va
  • Una struttura narrativa volutamente criptica ed ermetica, che per alcuni potrebbe risultare respingente.

News e articoli


Intervista al premio Oscar László Nemes su Tramonto: “Racconto l’origine del suicidio dell’Europa”

2 settimane fa

Tramonto, la recensione: l’Impero alla fine della decadenza

5 mesi fa

Venezia 2018: la nostra guida ai 20 film più attesi della Mostra

6 mesi fa

Sunset: il primo teaser del film diretto da László Nemes

7 mesi fa

Venezia 2018: il programma della Mostra, da Suspiria ai Coen

7 mesi fa

Venezia 2018: Suspiria, Roma e i fratelli Coen in concorso

7 mesi fa

Sunset: le prime foto e anticipazioni sul film di László Nemes

un anno fa

Le vostre recensioni


Mostra i vecchi commenti