Benvenuti a Marwen

2019, Drammatico

2.9
Benvenuti a Marwen (2019)
Genere
Drammatico
Durata
Regista
Uscita ITA

Mark Hogancamp, vittima di una violenta aggressione, subisce un trauma che gli causa una forte amnesia. L'uomo non è in grado di riconoscere i suoi cari né di ricordare niente della sua vita precedente. Come rimedio, comincia a costruire modellini in miniatura di un villaggio fittizio di nome Marwencol all'epoca della Seconda Guerra Mondiale, popolandolo di personaggi ispirati alla sua vita reale a cui fa vivere incredibili storie.



#BenvenutiAMarwen è opera un po’ semplicistica nei contenuti ma tecnicamente strabiliante
Perché ci piace
  • a gestione della CGI e la fluidità dei passaggi tra animazione e live action sono un traguardo per la storia del cinema, niente di meno.
  • L’esplosione creativa del mondo interiore del protagonista.
  • L’umanità e l’affetto con cui Zemeckis e la co-sceneggiatrice Caroline Thompson si avvicinano alla vicenda e alla personalità di Mark Hoegenkamp.
  • La performance del versatile Steve Carell, un Mark/Hogie toccante e irresistibile.
Cosa non va
  • C’è un po’ di semplicismo nell’affrontare un trauma così profondo e terrificante che non può essere banalizzato.
  • L’immagine femminile nel film è molto problematica e può essere disturbante, pur derivando dalla volontà consapevole degli autori di restare vicini al loro eroe.

Le vostre recensioni


Mostra i vecchi commenti